Questo sito fa utilizzo di cookie di profilazione e cookie di terze parti per offrire una migliore esperienza di navigazione.
Continuando ad utilizzare il sito si acconsente quindi al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni su come utilizziamo i cookie.

Sei qui: Home Valutazione

valutazione 16-17

 

Linee guida

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “G. MANFREDINI”
a.s. 2016-17

Linee guida in materia di Valutazione

 La Funzione Strumentale alla Valutazione
Prof. Andrea Guarnacci
Firma apposta ai sensi dell'art. 3 comma 2 D. L.vo n. 39/93

Linee guida in materia di Valutazione

L’art. 21 della Legge 15 marzo 1997 che istituisce l’autonomia delle istituzioni scolastiche, al comma 9 prevede per le medesime “l’obbligo di adottare procedure e strumenti di verifica e valutazione della produttività scolastica e del raggiungimento degli obiettivi”.
Per garantire l'uniformità, la trasparenza e la condivisione della valutazione quale momento imprescindibile e fondamentale del percorso formativo di ogni allievo, si terrà conto di una serie di standard che rispondono ad indicatori trasversali relativi alle conoscenze disciplinari, ai processi di apprendimento, al comportamento, riassunti nel presente documento.
La valutazione sia quadrimestrale che finale verrà espressa con una cifra intera (da 5 a 10 per la Scuola Primaria - da 4 a 10 per la Scuola Secondaria di primo grado).


INDICATORI DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI

Rispetto alle conoscenze disciplinari, abilità, competenze:
· Conoscenza dei contenuti specifici
· Comprensione scritta e orale
· Produzione scritta e orale
· Produzione e uso delle tecniche espressive non verbali
· Applicazione concetti, regole, procedimenti operativi
· Orientamento
· Comprensione delle relazioni tra fatti e fenomeni
· Conoscenza, comprensione, uso dei linguaggi specifici

Rispetto agli indicatori di processo:
· Partecipazione
· Impegno
· Autonomia
· Tempi
· Ritmo di apprendimento

Rispetto al comportamento:
il voto di condotta è attribuito, collegialmente, dai docenti su proposta del Coordinatore di classe, in sede di scrutinio ed è il risultato della valutazione compiuta dai docenti sul comportamento tenuto dagli studenti in base ai seguenti criteri:
· Rapporti con docenti ed adulti
· Rapporti con i pari
· Rispetto degli impegni assunti
· Frequenza e puntualità
· Partecipazione
· Rispetto del Regolamento d’Istituto e del Patto Educativo di Corresponsabilità.

Nella Scuola Secondaria di Primo Grado il 7 in condotta viene assegnato agli alunni sanzionati con almeno tre note disciplinari, pregiudicandone così la partecipazione alle uscite didattiche.

CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

· Livello linguistico di partenza
· Osservazione sistematica del processo di apprendimento
· Progressi verificabili in relazione alla situazione di partenza
· Conseguimento degli obiettivi minimi tenendo in considerazione sia le programmazioni disciplinari di classe, sia quanto dichiarato nei PDP.
Nel caso in cui un allievo straniero si trovasse nella fase della prima alfabetizzazione, si può sostituire la valutazione del primo quadrimestre con la seguente dicitura:
valutazione non espressa poiché l'allievo è in fase di prima alfabetizzazione


CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

· Livello di partenza
· Osservazione sistematica del processo di apprendimento
· Progressi verificabili in relazione alla situazione di partenza
· Conseguimento degli obiettivi minimi tenendo in considerazione sia le programmazioni disciplinari di classe, sia quanto dichiarato nei PDP.

 

Standard

DISCIPLINARI DI VALUTAZIONE

Documento approvato dal Collegio dei Docenti in data 20/05/2015

  

 

 


IL SÉ E L’ALTRO 

Obiettivi di apprendimento

Competenze attese

Attività

  • Comprendere cosa è giusto e cosa è sbagliato e riflettere sul valore delle proprie azioni.
  • Osservare la natura e i viventi nel nascere, evolversi ed estinguersi.
  • Formulare ipotesi sulle trasformazioni personali e sociali.
  • Parlare, ascoltare e discutere, rielaborando graficamente le informazioni acquisite.
  • Osservare l'ambiente circostante e cogliere le diverse relazioni tra persone e cose.
  • Riconoscere e rispettare l'ambiente nella sua quotidianità.
  • Il bambino sa di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a confronto con altre;
  • sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa esprimerli in modo sempre più adeguato;
  • segue regole di comportamento e si assume responsabilità.
  • Realizzazione dell'albero genealogico o dell'album di famiglia.
  • Esplorazione dello spazio a disposizione per inventare giochi di relazione e di orientamento.

TORNA SU

IL CORPO E IL MOVIMENTO

Obiettivi di apprendimento

Competenze attese

Attività

  • Muoversi con disinvoltura nello spazio circostante e nel gioco, coordinando i movimenti.
  • Esprimere e controllare le proprie emozioni, rielaborandole attraverso il corpo ed il movimento.
  • Conoscere, accettare e rispettare le regole nei giochi di movimento.
  • Muoversi con sicurezza ed autonomia nell'ambiente scolastico.
  • Il bambino prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo, anche con l'uso di piccoli attrezzi ed è in grado di adattarli alle situazioni ambientali all'interno della scuola e all'aperto;
  • riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e lo rappresenta.                       
  • Esecuzione di percorsi/giochi psicomotori per il controllo del movimento.
  • Rappresentazione grafica del corpo e le sue parti.

 TORNA SU

IMMAGINI, SUONI E COLORI 

Obiettivi di apprendimento

Competenze attese

Attività

  • Esprimere le proprie emozioni attraverso il disegno.
  • Osservare un'immagine cercando di coglierne il significato espressivo.
  • Esprimere le proprie sensazioni ed emozioni di fronte ad un'opera artistica e/o ambientale.
  • Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente;
  • sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro – musicali;
  • inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative;
  • utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative;
  • esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie.
  • Rappresentazione grafica delle emozioni suscitate dal racconto.
  • Animazioni e drammatizzazioni.
  • Attività manipolative con vari materiali.

TORNA SU 

 

 I DISCORSI E LE PAROLE 

Obiettivi di apprendimento

Competenze attese

Attività

  • Ascoltare e raccontare storie provando piacere nel comunicarle.
  • Acquisire capacità di osservazione e interpretazione dei messaggi provenienti dall'ambiente circostante.
  • Rielaborare in maniera creativa, attraverso il segno grafico, le conoscenze e le esperienze acquisite.
  • Usare la lingua nei suoi diversi aspetti come strumento di interazione verbale per contribuire allo sviluppo di un pensiero logico e creativo.
  • Promuovere la conoscenza della lingua italiana, usando un linguaggio corretto nella formulazione del proprio pensiero.
  • Il bambino ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e definirne regole;
  • esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative;
  • ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.              
  • Conversazioni libere e guidate
  • Lettura di immagini
  • Attività di pregrafismo
  • Dall'ascolto alla rielaborazione del mito: invenzione di nuove storie, poesie, drammatizzazione.
  • Realizzazione di un libro.

 TORNA SU

 

 LA CONOSCENZA DEL MONDO 

Obiettivi di apprendimento

Competenze attese

Attività

  • Avviare alla conoscenza del numero identificando alcune proprietà nella realizzazione elementare di misure.
  • Costruire e rappresentare graficamente percorsi motori.
  • Saper utilizzare le unità di misura (lunghezza, peso, tempo...) e rappresentarle con semplici simboli.
  • Avviare a prime interpretazioni sulla struttura e sul funzionamento di alcuni oggetti.
  • Osservare i fatti del mondo intorno a sé cercando di capire come, quando e perché succedono.
  • Osservare i cambiamenti nell'uomo, negli animali e nelle piante e porre l'attenzione verso le continue trasformazione dell'ambiente naturale.
  • Il bambino familiarizza sia con le strategie del contare e dell'operare con i numeri sia con quelle necessarie per eseguire le prime misurazioni di lunghezza, pesi e altre quantità;
  • osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti;        
  • si interessa a macchine e strumenti tecnologici e ne scopre le funzioni e i semplici usi.
  • Giochi con quantità e numeri fino a 10.
  • Il tempo trasforma le persone, gli animali, le cose.
  • Tabella degli elementi stagionali.
  • Giochi per riconoscere e denominare figure geometriche elementari.
  • Costruzione di semplici grafici per la rappresentazione degli elementi individuati.
  • Realizzazione di micro - laboratorio: estrazione clorofilla, germinazione di semi, ecc.
  • Realizzazione di un prodotto utilizzando creativamente materiali diversi.

TORNA SU

Standard di valutazione primariaDocumento approvato dal Collegio dei Docenti in data 20/05/2015

 

Standard di valutazione scuola secondaria I grado

 Documento approvato dal Collegio dei Docenti in data 20/05/2015

 

Documenti

Schede di valutazione

Porfolio delle competenza scuola dell'infanzia

CLASSI I SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONECLASSI II SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONECLASSI III SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONECLASSI IV SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONECLASSI V SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE

     DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE CATTOLICA

CLASSI I SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONECLASSI II SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONECLASSI III SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONECLASSI IV SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONECLASSI V SCUOLA PRIMARIA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE

      Documento approvato dal Collegio dei Docenti in data 20/05/2015

CLASSI I SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE                          CLASSI II SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE                          CLASSI III SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE CATTOLICA

CLASSI I SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE                          CLASSI II SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE                           CLASSI III SCUOLA SECONDARIA I GRADO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RELIGIONE

Documento approvato dal Collegio dei Docenti in data 20/05/2015

Certificati delle competenze

PREMESSA

L'Istituto Comprensivo Manfredini aderisce alla proposta sperimentale dei nuovi modelli di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo d'istruzione secondo quanto espresso dalla Circolare Ministeriale 3 del 13 febbraio 2015. I documenti, da sottoporre a delibera del Collegio docenti, rispondono alle finalità previste dal quadro normativo e sono coerenti con il nuovo impianto educativo, pedagogico e curricolare sancito dalle Indicazioni Nazionali del 2012.

Certificato delle Competenza Scuola Primaria [54kb pdf]

PREMESSA

L'Istituto Comprensivo Manfredini aderisce alla proposta sperimentale dei nuovi modelli di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo d'istruzione secondo quanto espresso dalla Circolare Ministeriale 3 del 13 febbraio 2015. I documenti, da sottoporre a delibera del Collegio docenti, rispondono alle finalità previste dal quadro normativo e sono coerenti con il nuovo impianto educativo, pedagogico e curricolare sancito dalle Indicazioni Nazionali del 2012.

Certificato delle Competenza Scuola Secondaria Primo grado [56kb pdf]

Informativa

Sei qui: Home Valutazione